motori

Das WeltAuto Volkswagen, cos’è e come funziona

Che cos’è Das WeltAuto Volkswagen? Forse un tuo amico, avendo saputo che stai pensando di comprarti una macchina di seconda mano, ti ha consigliato di cercare questo nome su internet per farti scoprire i migliori annunci relativi. Forse hai letto un commento online che menzionava Das WeltAuto e sei rimasto intrigato.

O magari conosci già perfettamente il programma e desideri servirtene di nuovo per cambiare veicolo. Qualunque sia la tua situazione, una cosa è sicura: Das WeltAuto possiede quello che stai cercando. Das WeltAuto è il portale gestito da Volkswagen dove puoi acquistare ogni tipo di vettura usata.

Cosa si trova su Das WeltAuto Volkswagen

Mentre stai leggendo sono più di 2.400 le macchine targate Volkswagen che ti aspettano online, più quelle di tutte le altre marche. Infatti il programma è il più possibile inclusivo per dare all’utente la massima ampiezza di scelta e di personalizzazione.

Trovi quindi auto compatte, berline, sportive, station wagon, furgoncini… I veicoli commerciali sono anch’essi una categoria ben rappresentata, perché anche un business può sfruttare le quattro ruote di seconda mano per una maggiore convenienza.

Una cosa in comune comunque è sempre l’età dei veicoli: non è mai superiore a 7 anni dalla prima immatricolazione, perché oggi auto usata non è più sinonimo di auto vecchia e malandata. Similmente anche il chilometraggio ha un limite: mai superiore a 150.000 km, portati a 200.000 per i veicoli commerciali che, si sa, macinano strada per natura.

Macchine da 2 a 7 posti, con carrozzerie di ogni colore, diversi tipi di alimentazione… trovi tutto. Auto a benzina, diesel, GPL, a metano, ma anche le elettriche e le ibride che oggi stanno avendo un gran successo (e domani ne avranno ancora di più). Das WeltAuto Volkswagen insomma si propone di essere un punto di riferimento ovunque ci si trovi, da scegliere se si cerca un’auto affidabile, certificata e garantita.

Das WeltAuto Volkswagen, auto usate garantite

Perché garantita? Perché le garanzie Das WeltAuto sono a dir poco imbattibili. Volkswagen prende molto sul serio la tranquillità di spirito dei propri guidatori ben sapendo che, anche se si tratta di un valore impalpabile, è altamente prezioso. L’affidabilità dunque è una priorità assoluta per il marchio.

A tal proposito va prima di tutto menzionato il sigillo Das WeltAuto, che viene apposto su un veicolo solo se questo supera i famosi 110 controlli tecnici su ogni singola componente, meccanica o elettronica che sia. Significa che la macchina è stata verificata in maniera certosina in ogni suo ambito di funzionamento, ed eventuali problematiche sono state trattate e risolte.

Una sicurezza in più è data anche dal servizio di check-up gratuito: entro un mese è possibile tornare alla sede Das WeltAuto concordata (la stessa presso cui è stato effettuato l’acquisto) per un controllo aggiuntivo e soprattutto senza pagarlo.

In questo modo anche chi per qualche motivo non fosse familiare con una certa funzionalità, o nutrisse dei dubbi verso qualsiasi tipo di fenomeno osservato nell’auto, potrà chiedere informazioni aggiuntive ai tecnici dedicati. Il tutto a costo zero.

Anche per quanto riguarda l’assistenza stradale e alla persona, le sicurezze offerte da Das WeltAuto Volkswagen sono altissime. Si ottengono una serie di servizi integrati nel contratto di acquisto dell’auto, grazie ai quali si verrà aiutati in casi di incidente, panne o simili, sempre secondo i migliori standard di qualità.

Original Classic Parts, ricambi Volkswagen molto speciali

Volkswagen Classic Parts: di che si tratta? Il focus di questa pagina vuole presentarti una gamma particolare di prodotti, che ti interesserà se la tua Volkswagen ha più di 15 anni di età oppure si avvia verso questo traguardo. La tecnologia, si sa, per sua stessa natura non fa che evolvere e mutare.

Arriva il momento in cui chi possiede un’automobile fa fatica a trovare dei pezzi di ricambio, che diventano sempre più rari, lontani, magari costosi. Questo è vero per chiunque detenga un veicolo, ma ancora di più per una categoria particolare: chi ha un’auto d’epoca.

Non si parla unicamente di collezionisti veri e propri: anche un’auto di 20 o persino 30 anni di vita ancora attiva, se opportunamente tenuta e rispettata, può regalare ancora soddisfazioni per funzionamento così come per l’estetica. In tutti questi casi però si può comunque dover intervenire in vari modi per sostituire un pezzo danneggiato o non più funzionante.

Ma come trovarlo, e dove? Infatti il destino comune a quasi tutte le componenti auto è quello di andare fuori produzione. Volkswagen però conosce bene i suoi guidatori e ha ideato una linea specifica di pezzi sostitutivi nata proprio dall’intercettazione di questa esigenza. Ecco come è stato possibile.

Original Classic Parts, naturalmente by Volkswagen

Come fa Volkswagen a rendere disponibili pezzi di ricambio d’altri tempi, nelle tempistiche richieste dalla società di oggi? È presto spiegato. La capillarità geografica del Gruppo tedesco è una delle prime chiavi di soluzione al problema. Volkswagen riesce a comunicare velocemente con i magazzini dei suoi migliori importatori nonché con i Centri Volkswagen Service di tutto il globo, alla ricerca anche delle componenti più rare e in apparenza introvabili.

Collateralmente esistono alcuni Service specializzati, caratterizzati dal logo Classic Competence Centre, nei quali anche gli interventi di restauro più complessi su auto importanti e delicate possono essere eseguiti da mani esperte e qualificate. In Italia per ora tali centri sono due e si trovano a Parma e a Bari.

Talvolta Volkswagen si serve anche di antichi disegni originali custoditi nei propri archivi per andare a ricreare da capo, ma identicamente, alcuni vecchi pezzi che ora mancano all’appello. Per fornire sempre il giusto pezzo al giusto cliente senza inficiare la qualità totale del veicolo, perché le stesse modalità di produzione sono rispettate.

Dove possibile vengono utilizzate proprio le presse originali, per un’autenticità ancora maggiore. C’è infine un’altra e non meno sorprendente modalità di fornitura dei ricambi, che in tutti questi casi si chiamano Original Classic Parts.

Scendono in campo le stampanti 3D, che ricreano un pezzo non più ottenibile in altre maniere. Così diventano fruibili anche pezzi che altrimenti non sarebbe sostenibile produrre ex novo più tradizionalmente. In totale oggi sono disponibili oltre 40.000 pezzi Classic Parts, cifra in costante aumento.

Classic Parts e gli altri Ricambi Volkswagen

Original Classic Parts non è l’unica linea di Ricambi Volkswagen, benché rappresenti la più preziosa per una certa fascia di Clienti. In base alle tue esigenze, e se la tua Volkswagen è più giovane di 15 anni, trovi anche:

  • Ricambi di rotazione, prodotti sostenibilmente e vantaggiosi economicamente;
  • Ricambi 4+, dedicati alle auto con più di 4 anni. Produzione ottimizzata per offrire la stessa qualità e resa, ma senza una sproporzione di costo eccessiva rispetto al valore di un’auto non proprio nuovissima;
  • Ricambi Originali Volkswagen: i più pregiati, nuovi ed evoluti, capaci persino di migliorare il pezzo che sostituiscono.

Leasing o noleggio? Come costruire una flotta auto

Molte aziende decidono di fornire ai propri dipendenti dei veicoli non solo commerciali. Costruire una flotta auto può essere davvero importante per il lavoro della propria impresa, permettendo una maggiore autonomia negli spostamenti, con un conseguente risparmio di tempo. Avere una flotta di veicoli aziendali apre molte possibilità, me nel momento della costruzione sorge un problema: che formula scegliere?

Il leasing auto con offerte molto vantaggiose si è imposto sul mercato negli ultimi anni, rivaleggiando con il noleggio a lungo termine (un modello che negli ultimi anni ha incontrato anche il favore dei privati). Quali sono le principali differenze tra queste due formule che spesso vengono confuse?

Scopriamolo insieme!

Il leasing auto

Cerchiamo di scoprire quali sono le caratteristiche del leasing, una formula che nasce dall’incontro di varie possibilità.

Il leasing ci permette di ottenere un’auto, senza diventarne proprietari. Si versa uno specifico anticipo, si paga un canone mensile, e si può scegliere se riscattare l’auto alla fine dell’accordo. Fino a quel momento non saremo proprietari dell’auto, che sarà comunque detenuta legalmente dall’azienda che fornisce il servizio di leasing.

Ciò significa che rispetto a un normale finanziamento abbiamo due differenze molto importanti. La prima riguarda la proprietà, come detto in queste righe: con il finanziamento siamo proprietari da subito, con il leasing lo saremo solo una volta riscattata l’auto.

La seconda riguarda proprio il riscatto: non abbiamo alcun obbligo in tal senso, per cui al termine dell’accordo l’auto può tornare all’azienda proprietaria, così come possiamo scegliere di riscattare il veicolo.

Il noleggio per le aziende

Cosa cambia con il noleggio? Leasing e noleggio, come già detto, hanno delle differenze, per certi versi sottili, ma da non sottovalutare.

Nel noleggio non è compresa alcuna possibilità di riscatto finale, ma in compenso sono molti i servizi accessori compresi in questa formula. Il noleggio prevede una copertura pressoché completa, fornendo a chi noleggia RCA, spese burocratiche, manutenzione e molto, molto altro. Il noleggio auto è ideale per chi cerca una formula all-inclusive, ed è proprio questo il vantaggio rispetto al leasing.

Un accordo di noleggio prevede un anticipo iniziale, il cui valore dipende dal tipo di modello scelto e dall’accordo sottoscritto. Al momento dell’accordo vanno decisi i limiti in termini di chilometri che l’auto a noleggio può percorrere. Tali limiti possono essere superati (l’auto non si fermerà certo al raggiungimento del limite di chilometri!) ma porterà a un surplus nel costo da sostenere (il tutto è regolarmente contenuto nel contratto da sottoscrivere).

Il noleggio è un’ottima scelta per le aziende, potendo realizzare la propria flotta a un costo iniziale contenuto, e potendo contare sui numerosi servizi forniti nel canone mensile.

Non solo aziende

Il noleggio auto è disponibile non solo per le aziende, ma anche per i privati. Si tratta di una proposta nuova, che entra in una fascia di mercato decisamente differente. Perché un privato dovrebbe puntare su un noleggio?

Il motivo è presto detto: la comodità del noleggio può attirare facilmente anche i singoli individui, pronti a versare un canone mensile pur di avere una formula che sia davvero tutto compreso.

In più una formula di noleggio permette davvero un’ottima flessibilità: al termine del noleggio, una volta restituita l’auto, si potrà proseguire con un nuovo noleggio, con auto di volta in volta nuove, e senza alcuna preoccupazione riguardo l’usura del veicolo.

Woman driving a car in reverse

Trucchi per superare i quiz della patente B

Sono sempre più difficili i quiz patente b e per affrontarli sono necessari studio, competenza e grande preparazione ma anche una forte esercitazione. La verità è che non esistono veri e propri trucchi per superare i quiz della patente ma è necessario soprattutto fare numerosi esercizi in modo da comprendere anche le dinamiche e i numerosi trabocchetti che vengono spesso utilizzati all’interno delle schede. Nonostante frequentemente cambino le modalità di esame, da anni sono ormai molto frequentemente considerati dei test di logica a trabocchetto che non si basano solo sulla mera teoria ma soprattutto sul ragionamento.

Trucchi per superare i quiz della patente B

Attenzione, nonostante ci sia da studiare con attenzione e fare molti esercizi ci sono alcune frasi che vengono utilizzate per lo più in una sola modalità; ci sono delle modalità di porre le domande che ritornano e ti renderai conto che le risposte saranno sempre le stesse a locuzioni costruite con determinati avverbi o strutture. Questo però lo impari solo con l’esperienza e la modalità di ripetizione di numerosi quiz.

Consigli per superare i quiz patente B

Tra i consigli che possiamo darti per superare l’esame della patente B c’è quello di non lasciare risposte in bianco, nel dubbio buttati: infatti ogni risposta lasciata in bianco verrà comunque considerata come errata e considerando che hai davvero pochi errori a disposizione conviene nel dubbio ragionare e poi buttare la risposta… almeno avrai un 50% di possibilità.

Fondamentalmente attenzione alle domande trabocchetto che sfruttano spesso la difficoltà della lingua italiana per mettere dubbi sulle vostre conoscenze ma con tanto studio e soprattutto numerose esercitazioni riuscirete a passare l’esame. Il miglior modo per riuscire a passare l’esame di guida a livello teorico è di svolgere numerose schede di simulazione di esame in versione informatizzata, esattamente come verranno svolti gli esami oggi. Attenzione: attraverso questo sito potrai simulare davvero la tensione dell’esame avendo 30 minuti a disposizione per rispondere alle quaranta domande.

Close-up view on retro motorcycle headlights on the desert background

Come rendere ancora più bella la tua Harley Davidson

Nel 1901, William S. Harley fece un progetto di un motore che poteva adattarsi a una bicicletta all’età di 21 anni. Dopo due anni, William S. Harley insieme al suo amico d’infanzia Arthur Davidson iniziò a lavorare per costruire una motocicletta nel 1903.

All’epoca, usavano un piccolo capannone di legno a Milwaukee come fabbrica con “Harley-Davidson Motor Company” scarabocchiato alla porta. Questo è stato il primo piccolo passo verso il trionfo della moto di oggi. Lo stesso anno, anche il fratello di Arthur Davidson, Walter Davidson, mostrò interesse e si unì a lui negli sforzi per costruire motociclette.

Si noti che questo è stato lo stesso anno in cui Henry Ford ha fondato il gigante automobilistico americano Ford Motor Company. Tuttavia, altri produttori di automobili di oggi come Toyota e Volkswagen furono fondati molto più tardi nel 1937.

Più tardi nel 1903, William e Arthur vendettero una motocicletta al loro compagno di scuola, Henry Meyer. L’anno successivo, CH Lang di Chicago divenne il primo rivenditore di motociclette Harley-Davidson.

Nel 1905, la Harley-Davidson Motor Company assunse il suo primo impiegato a tempo pieno, a cui seguì l’assunzione di altri cinque impiegati a tempo pieno nel 1906. Per far fronte all’aumento della forza lavoro, la società costruì un nuovo stabilimento.

Nel 1907, anche l’altro fratello di Arthur Davidson, William Davidson, decise di unirsi al business. La Harley-Davidson Motor Company fu costituita il 17 settembre di quell’anno.

Stai cercando il meglio in fatto di Harley Davidson ad Avellino? Allora puoi affidarti alla officina Harley Davidson Avellino in totale sicurezza!

La azienda si occupa con passione ed estrema professionalità di tutte le customizzazioni Harley Davidson ad Avellino. Se vuoi rendere la tua moto speciale e unica potrai rivolgerti a loro senza alcun timore! La ditta realizza infatti customizzazioni di Harley Davidson ad Avellino con la massima precisione e stile. Affidando loro il tuo mezzo potrai realizzare una Harley Davidson a misura delle tue esigenze stilistiche e prestazionali. Tra i vari servizi a disposizione dei clienti ci sono il montaggio di forcelle springer custom e la realizzazione di piastre e supporti per doppio freno a disco.