medicina

Scopri lo studio radiologico d’eccellenza per la tua ecografia Ostia

Tutti, prima o poi, si sottopongono ad un esame ecografico, considerato il metodo diagnostico assolutamente non invasivo e che deve il proprio successo diagnostico all’impiego di ultrasuoni. Quest’esame si svolge in maniera molto semplice attraverso una sonda appoggiata alla cute del paziente che emette ultrasuoni in grado di fornire all’ecografista una chiara e profonda visione dei tessuti molli del corpo, quali organi, vasi sanguigni, strutture sottocutanee, ghiandole, tendini e muscoli. Il buon risultato delle immagini è favorito da un gel apposito con il quale l’ecografista bagna la sonda e che funge da conduttore per gli ultrasuoni che, così riescono ad attraversare il corpo umano.

Quali sono gli scopi per eseguire un’ecografia

Premesso che gli ultrasuoni riescono ad attraversare unicamente i tessuti molli, quindi non la struttura ossea, quest’esame diagnostico serve per molteplici scopi, principalmente per esaminare la buona salute degli stessi tessuti molli finalizzato alla diagnosi di eventuali patologie a carico di tiroide e linfonodi, reni, milza, pancreas e fegato, utero, ovaie e vescica nonché intestino, prostata, arterie, muscoli, legamenti e tendini, a anche nelle donne in gravidanza, per le quali viene impiegata l’ecografia a cadenza regolare al fine di seguire la sana crescita del feto. L’esame diagnostico non è, quindi, pericoloso in quanto non prevede alcuna emissione di radiazioni nocive.

L’ecografia Ostia può essere eseguita con successo ed estrema precisione presso lo Studio Radiologico Dr. Di Stefano Antonino, centro diagnostico altamente specializzato che dispone di apparecchiature all’avanguardia e di uno staff estremamente qualificato ad individuare con precisione anche il minimo dettaglio sospetto.

Il Centro gode di grande apprezzamento non solo per la precisione e la competenza che lo caratterizza, ma anche per i tempi di attesa e le risposte in seguito agli esami di ecografia Ostia, significativamente più brevi rispetto a quelli richiesti dalle strutture sanitarie pubbliche.

Cercare uno o una Psicoterapeuta a Rieti

Sono tante le motivazioni per cui cercare uno o una Psicoterapeuta a Rieti. In primis bisogna capire bene qual è il ruolo di questo professionista e quali sono le cose da sapere quando ci rivolgiamo ad uno o una Psicoterapeuta a Rieti.

Deontologia

Una Psicoterapeuta a Rieti è una persona empatica che, per professione, deve garantire la massima privacy di quanto viene detto in seduta. Esiste un codice deontologico ben preciso per il ruolo dello Psicoterapeuta ed è tutto votato alla tutela della persona.

Questo perché quando una persona decide di andare in terapia da una Psicoterapeuta a Rieti lo fa in un momento di grande fragilità personale. È anche possibile che – per capire le sofferenze del presente – debba accedere ad alcuni ricordi del passato.

Su tutto ciò vi è il veto del segreto professionale, anche quando ad esempio, ad andare in terapia è una figlia o un figlio minorenne su richiesta del genitore. Il padre o la madre non verrà mai a sapere cosa viene detto nella seduta. Questo è forse uno degli aspetti più importanti per la tutela della propria armonia come cliente.

Quante sedute

Molto spesso le persone che vogliono andare da una Psicoterapeuta a Rieti credono che il professionista risolva tutto in pochi incontri. Il fatto è che ogni problema merita un determinato tempo di incontro. Per questo motivo alcune persone vanno in terapia per anni, mentre altre solo per pochi mesi.

Ciò che conta quindi è mettere in conto due fattori :

  • Quando si va da una Psicoterapeuta a Rieti bisogna mettere in conto che ci vorrà del tempo per ritornare a stare bene. La psicoterapeuta “non ha la bacchetta magica”. Va però a smuovere punti vitali per la ripresa personale,
  • La Psicoterapeuta a Rieti è l’unica a dirci a che punto siamo del nostro percorso.

Infertilità maschile: cause e rimedi

Il desiderio di un figlio è molto diffuso nelle coppie, ma cosa succede se la cicogna non vuole arrivare?

Si parla di infertilità maschile, ma anche di quella femminile quando, malgrado rapporti completi e non protetti per un tempo non inferiore ai 12 mesi, la coppia non riesce a concepire.

Non esiste solo una causa che determina l’infertilità maschile, ma le ragioni sono molteplici, tra le quali una buona parte è da considerarsi idiopatica, ovvero le cui cause non possono essere identificate.

Cause principali dell’infertilità maschile

Molti casi di infertilità maschile sono riconducibili a problemi di natura anatomica e funzionale, come quella legata al problema di uno o due testicoli che non sono scesi entro i 12 mesi di vita dell’uomo e che può determinare una minore quantità di spermatozoi, creando quindi difficoltà nella fertilità dello stesso.

Una delle cause di origine funzionale maggiormente diffuse è il varicocele che colpisce il testicolo determinandone una dilatazione delle vene e alternando, quindi, il DNA spermatozoico. Statisticamente, questa forma patologica colpisce all’incirca il 40% degli uomini ai quali viene diagnosticata l’infertilità maschile. Dal momento che questa patologia non dà alcun sintomo, l’uomo non se ne accorge, se non al momento in cui desidera concepire, non riuscendo a portare a termine il progetto. È solo allora che si sottopone ad una visita andrologica, scoprendone la presenza.

Anche i problemi legati alla qualità del liquido seminale rappresentano la causa frequente dell’infertilità maschile e possono evidenziare la presenza di aspermia o di azoospermia. Nel primo caso il problema è riferito alla mancanza di liquido seminale, mentre nel secondo caso si evidenzia la mancanza di spermatozoi. Ulteriori cause sono rappresentate da interventi chirurgici, fumo, alcool e stress.

Il rimedio all’infertilità maschile

Al di là della prevenzione regolare alla quale l’uomo difficilmente si sottopone, se non quando si accorge di non riuscire a procreare, il rimedio all’infertilità maschile è la fecondazione assistita che, nel nostro Paese ha subito un aumento rilevante e che consente l’ottenimento di una gravidanza anche nel caso dell’infertilità maschile.

Se desideri saperne di più sull’argomento, visita il sito fertilitamaschile.org, dove potrai trovare tutte le informazioni necessarie.

Psicoterapia a Riccione: ecco a chi puoi rivolgerti

Psicoterapia: di cosa si tratta?

La psicoterapia è una pratica terapeutica che ha per fine il superamento di blocchi psicologici interni in individui singoli, coppie, gruppi (sia in età adulta che infantile) che non permettono una vita serena, equilibrata e appagante. Questi blocchi sono molto limitativi della qualità della vita e interferiscono anche pesantemente con le relazioni sociali.

La psicoterapia a Riccione si occupa di tutti i molteplici aspetti riguardanti i disturbi della sfera psicologica.

  • I disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) costituiscono serie difficoltà nell’età scolare riguardanti la dislessia, la disgrafia e la discalculia. Mediante la somministrazione di test specifici è possibile eseguire una diagnosi nell’età evolutiva che successivamente dovrà essere valutata dagli specialisti dell’ASL.
  • La neuropsicologia dell’età evolutiva si interessa degli aspetti atipici in fase evolutiva come linguaggio, apprendimento, motricità durante lo sviluppo del bambino fino alla maggiore età.
  • La neuropsicologia in età adulta si occupa della diagnosi delle patologie neurologiche degenerative (Alzhaimer, Parkinson) o derivanti da patologie cerebro-vascolari (ictus aneurismi).

La psicoterapia tratta anche altri problemi non direttamente connessi alla sfera psicologica.

  • La neuropsicomotricità rappresenta l’insieme degli interventi riabilitativi in età evolutiva per il raggiungimento di un equilibrio tra le funzioni motorie, affettive, cognitive tramite l’uso del gioco in situazioni individuali e/o di gruppo.
  • La logopedia si occupa di individuare e trattare i disturbi della voce, del linguaggio, della  in età infantile e adulta mediante colloqui individuali e trattamenti diretti.

L’IRIS – Centro di Neuropsicologia e Psicoterapia dall’infanzia all’età adulta rappresenta un importante riferimento di psicoterapia a Riccione. Un’equipe altamente professionale e dinamica formatasi mediante percorsi di studi universitari e specialisti è in grado di fornire consulenze e servizi a singoli, coppie e a gruppi, mettendo a punto percorsi e terapie individuali e a coppie, sostegno familiare nei casi di disabilità, ma anche:

  • doposcuola con percorsi finalizzati all’acquisizione dell’autonomia scolastica;
  • massaggio infantile come mezzo di comunicazione col bambino;
  • osteopatia come assistenza alla salute tramite il contatto fisico.

L’Osteopata Alba per risolvere i tuoi problemi di schiena

L’osteopatia è una terapia manuale non invasiva e priva di farmaci che mira a migliorare la salute in tutti i sistemi del corpo manipolando e rafforzando il quadro muscolo-scheletrico.

Un medico osteopatico si concentrerà su articolazioni, muscoli e colonna vertebrale. Il trattamento mira a influenzare positivamente i sistemi nervoso, circolatorio e linfatico del corpo.

La medicina manuale significa che sia la diagnosi che il trattamento vengono eseguiti con le mani.

L’osteopatia è una terapia complementare. Viene utilizzata insieme al trattamento convenzionale per migliorare la salute. Tuttavia, i medici osteopati sono anche qualificati come medici e hanno una formazione maggiore rispetto ad altri terapisti complementari, come i naturopati. Sono specializzati in osteopatia.

Elementi caratteristici dell’osteopatia

  • L’osteopatia utilizza una forma di medicina manuale priva di farmaci e non invasiva che si concentra sulla salute di tutto il corpo, non solo sulla parte lesa o interessata.
  • Il medico osteopatico si concentra su articolazioni, muscoli e colonna vertebrale.
  • L’intervento osteopatico può aiutare moltissimo a trattare patologie quali artrite , mal di schiena , mal di testa , gomito del tennista , problemi digestivi e problemi posturali.
  • Il trattamento può anche aiutare con i cicli del sonno e i sintomi nervosi, circolatori e linfatici.

Il tuo osteopata Alba

Se cerchi un osteopata Alba, rivolgiti allo studio Osteospace, a pochi metri dalla centralissima Piazza Ferrero (ex Piazza Savona). È situato al primo piano, insieme ad uno studio medico e ad uno studio dentistico. Lo studio osteopatico, oltre al trattamento del paziente in età adulta, si occupa anche del trattamento della donna in gravidanza e post, del neonato e del bambino in crescita. Gli spazi sono ampi ed è possibile ospitare eventuali accompagnatori durante le visite. I parcheggi sotto lo studio sono a pagamento, ma poco distante, in Via Santa Barbara, è disponibile un ampio parcheggio libero.

 

 

Mastoplastica additiva a Milano: affidati solo a professionisti

L’intervento di mastoplastica additiva Milano consente di aumentare volume e dimensione del seno grazie a delle protesi specifiche. Solitamente a richiedere questo tipo di intervento sono donne che presentano un seno poco sviluppato oppure donne che hanno il seno cadente a seguito dell’allattamento. Anche se la finalità di questa operazione è di natura estetica, la procedura in se e per se implica un intervento di natura chirurgica, ed in quanto tale deve essere affrontata in piena coscienza. Avere un seno troppo piccolo o con delle asimmetrie può dipendere da diversi fattori. A partire da quelli genetici, le cause possono dipendere anche da componenti ormonali, gravidanze, allattamento e peso corporeo.

Poiché è possibile scegliere una dimensione, una forma e un profilo della protesi mammaria ben specifico, un aumento del seno può consentire di avere finalmente un seno uniforme che si adatti bene al reggiseno, costumi da bagno e abbigliamento. L’operazione in se e per se non tende soltanto ad un ingrandimento del seno, ma tende a modellarlo, lo rende proporzionato, lo rassoda e lo ringiovanisce, rendendo attraente una parte del corpo fondamentale per la percezione della propria femminilità. Allo stato attuale, la mastoplastica additiva  viene eseguita utilizzando protesi in gel di silicone le cui caratteristiche costruttive, vengono sempre adattate ai singoli casi, offrendo la possibilità alla paziente ed al chirurgo di “personalizzare” questa procedura al massimo grado.

Di conseguenza, chi decide di sottoporsi ad un’operazione di mastoplastica additiva deve sapere a chi affidarsi. Il rischio è infatti quello di ottenere un risultato non duraturo nel tempo e che richieda continui ritocchi. Tra i più esperti chirurghi nel settore della mastoplastica vi è il Dottor Piombino che esegue interventi di “Breast revision”, ovvero di rimodellamento del seno, ed operazioni di vera e propria mastoplastica additiva, o ingrandimento del seno. Poiché si tratta di un intervento personalizzato, il chirurgo dovrà visitare la paziente diverse volte prima di decidere la tipologia di protesi più adatta, valutando inoltre, la forma e le dimensioni del seno, dell’areola e del capezzolo e illustrare le possibili modifiche di forma e di volume che la più moderna tecnica chirurgica mette a disposizione per il caso specifico.

Il dottor Piombino non si limita ad aumentare le dimensioni del seno, ma è molto attento alle simmetrie delle mammelle, un aspetto cruciale e spesso sottovalutato da altri specialisti del settore. L’inserimento delle protesi viene eseguito tramite delle incisioni, la cui posizione dipende da paziente a paziente. La loro grandezza varia tra i 2.5 e i 6 cm e viene praticata lungo il solco sottomammario o lungo il margine periareolare inferiore, in modo da lasciare una cicatrice sottile e poco visibile. In generale la paziente candidata alla mastoplastica additiva deve trovarsi in uno stato di buona salute (non soffrire di patologie cardiovascolari, polmonari o neurologiche), sia dal punto di vista fisico che psicologico. L’intervento di mastoplastica additiva viene eseguito in anestesia generale e l’operazione ha una durata di 90 minuti, salvo complicazioni. La durata del ricovero è di un giorno e non viene coinvolta la ghiandola mammaria, per cui si potrà allattare senza problemi.

Scopri di più sull’intervento di mastoplastica additiva visitando il sito del chirurgo https://www.lucapiombino.com/mastoplastica-additiva-milano/

Asian doctor playing with little boy, he comes to the hospital with his mother

Amico di Valerio per l’ospedale pediatrico Meyer

Nuovo nel vecchio. Questa la sintesi della struttura dell’Ospedale Pediatrico Meye: una risposta al contesto ambientale. Una vecchia villa all’interno di un parco elencato di alberi maturi, circondata dalle famose colline fiorentine, pone più di un dilemma progettuale. Il sito ha richiesto un’alta sensibilità nei confronti del patrimonio ambientale e culturale per essere trasformato e aggiornato con continuità e innovazione. Apparentemente due obiettivi contrastanti che gli architetti hanno riassunto in un edificio mimetico incastonato nella collina che integra vecchio e nuovo in un unico insieme, generando un abile dialogo tra l’ambiente costruito e l’ambiente naturale. L’alta tecnologia e la sostenibilità ambientale guidano il progetto del nuovo ospedale Meyer che stabilisce con successo nuove sinergie tra la vecchia Villa Ognissanti, il paesaggio e il nuovo padiglione. Teoricamente concepita come un pezzo di “land-art”, la nuova architettura, osservata dall’alto, mostra un approccio topologico innovativo che armonizza la morfologia dell’edificio con le linee di contorno della collina, facendola apparire come un elemento naturale del terreno. Nonostante l’imponente volume (76.598 metri cubi), il nuovo hub pediatrico si fonde con la lussureggiante collina grazie a una forte strategia ambientale: a tal fine, i tre piani sono rastremati e sfalsati in modo da creare strapiombi con grandi spazi verdi terrazze “coronate” da un tetto verde che funge da giardino curativo.

L’ingresso dell’ospedale è un edificio tradizionale a tre piani che è stato accuratamente restaurato. Il motivo è che s’intendeva creare un ricordo del passato riducendo al contempo l’impatto stressante di una tipica struttura ospedaliera. A tal fine, l’arrivo in ospedale è stato diluito attraverso strati di accessibilità. Passa dall’ingresso principale, si entra in un passaggio vetrato che attraversa un “giardino curativo” che conduce infine nel generoso spazio dell’atrio.

Amico di Valerio è un’associazione mossa da un clima di speranza. In questo clima sono dirette tutte le attività di solidarietà cercando ogni volta di soddisfare i bisogni e le esigenze di chi si rivolge alla associazione, fianco a fianco con la struttura e la Direzione dell’Ospedale Pediatrico Meyer che ci l’ha inserita nel gruppo delle Associazioni accreditate.

 

Un dentista a Roma di elevata professionalità e qualità

La scelta di uno studio dentistico di fiducia richiede la massima accuratezza ed attenzione, considerando che la salute dei denti è fondamentale per un maggiore benessere di tutto l’organismo. Sottoporsi a visite periodiche di controllo, sedute di igiene professionale e, quando è necessario, a cure, terapie specifiche e interventi di odontoiatria e microchirurgia è indispensabile per mantenere sempre i propri denti in ottima salute.

Rivolgersi ad un dentista a Roma di comprovata professionalità ed esperienza è la soluzione ideale per risolvere rapidamente e con le migliori tecniche tutti i problemi e le patologie inerenti alle arcate dentali e alle gengive: non solo la formazione di placca batterica e di carie, ma anche la parodontite e le infezioni più profonde, che richiedono necessariamente un trattamento di tipo chirurgico.

Il Centro Odontoiatrico Idea accoglie i clienti in un ambiente moderno, confortevole e rilassante, dove uno staff di medici odontoiatri e assistenti esperti è a disposizione per offrire la soluzione ad ogni tipo di problema e di disagio. Ogni intervento parte da un’attenta valutazione da parte di un medico specialista e da una serie di analisi e accertamenti, finalizzati ad individuare quella che sarà la tecnica più indicata.

Il centro propone soluzioni innovative ed efficaci e trattamenti individuali, studiati per rispondere alle esigenze di ogni caso specifico. In base alle caratteristiche del paziente e al tipo di problema a cui far fronte, vengono proposte tecniche differenti: dall’applicazione di faccette dentali all’inserimento di impianti fissi per sostituire uno o più denti mancanti, alle tecniche chirurgiche mirate alla conservazione dei denti naturali.

Il centro odontoiatrico propone inoltre trattamenti personalizzati di ortodonzia per bambini e adulti e tecniche per recuperare rapidamente una migliore estetica del sorriso: igiene dentale professionale, applicazione di apparecchi invisibili e sedute di sbiancamento laser per eliminare macchie e aloni dallo smalto. L’equipe del Centro Odontoiatrico Idea offre anche cure e trattamenti di odontoiatria pediatrica, studiati appositamente per l’infanzia.

Medical doctor writing and taking notes on cliboard in hospital setting

Riabilitazione Catania

Al giorno d’oggi lo spettro autistico non è più un tabù, un qualcosa di difficile da diagnosticare. Per questo motivo è possibile anche risolvere o cercare il giusto sostegno per balbuzie voce e autismo a Catania. Ovunque in Italia ma in Sicilia in particolare, il tema non è mai stato tanto attuale e sostenuto da professionisti competenti pronti ad aiutare numerose famiglie in difficoltà.

Perché se da un lato la patologia autistica è ad oggi studiata, compresa e incanalata in una serie di servizi ad hoc, il problema della balbuzie resta molto complesso per chi ne soffre. Questo sia per motivi emotivi che psicologici, oltre che fisici.

Per questo e per tanti altri motivi, a Catania troverete esperti del settore riabilitativo per balbuzie voce e autismo. Un centro disponibile ad assistere con i dovuti mezzi e dottori competenti, il paziente fin dalle prime fasi della patologia, come nel caso di piccoli soggetti balbuzienti. I bambini infatti saranno accompagnati in percorsi formativi ideati ad hoc per stimolare e migliorare la propria capacità di espressione, in una costante diagnosi accompagnata non solo da un percorso riabilitativo, ma in costante aggiornamento e crescita.

Percorsi che tante volte possono partire proprio da una ricerca emotiva nel paziente, un percorso psicologico in grado di accrescerne l’autostima e la capacità di relazionarsi in gruppo. Ogni paziente ha così una storia da raccontare, un carattere da scoprire e un percorso da fare, a lui totalmente dedicato.

Altresì in caso di ritardo nello sviluppo del linguaggio, certamente introdurre i piccoli pazienti al mondo della riabilitazione per balbuzie voce e autismo Catania, non farà altro che bene, al solo scopo se non altro di accelerare e migliorare il processo del linguaggio.

Non è più tempo di temere il giudizio o la diagnosi di medici ed esperti. La medicina e l’umanità dei medici hanno aiutato migliaia di persone a riappropriarsi della propria esistenza, migliorando molto la capacità di espressione in caso di balbuzie.