Il trasporto dei generi alimentari: la spesa a casa tua in condizioni ottimali

Ordinare la spesa su Internet è ormai un’abitudine sempre più diffusa per tantissimi italiani, che hanno messo da parte tutte le ritrosie che potevano nutrire fino a qualche anno fa nei confronti di questa pratica. Soprattutto chi non ha a disposizione abbastanza tempo per andare al supermercato trova davvero comodo approfittare delle opportunità che vengono concesse dagli e-commerce: bastano pochi clic sullo schermo del telefono o al computer per ordinare tutto ciò di cui si ha bisogno, incluso il fresco, per poi provvedere al pagamento – sempre online – e aspettare che la merce venga consegnata a domicilio.

 

L’importanza di un corretto imballaggio

Come è facile immaginare, però, il trasporto dei generi alimentari richiede delle specifiche accortezze che ne consentano la perfetta conservazione: nessuno vorrebbe mai ricevere a casa prodotti ammaccati o comunque in condizioni non ottimali. Il modo in cui gli alimenti vengono imballati e confezionati è destinato a incidere sulle caratteristiche degli stessi, sia a livello di sapore che dal punto di vista della consistenza. Gli sbalzi termici, per esempio, sono nemici da non sottovalutare, in quanto possono favorire un rapido deperimento della merce. La carta gommata di Emme Cinque, professionista del settore, è un esempio dei tanti materiali di imballaggio che possono essere utilizzati a questo scopo.

I materiali con i quali i prodotti alimentari vengono confezionati sono progettati e messi a punto per prevenire l’entrata degli odori e dei gas, ma anche la loro fuoriuscita. Essi, ovviamente, non devono essere tossici, e al tempo stesso devono garantire la massima compatibilità con i prodotti con cui entrano in contatto. Ma non è tutto, perché ci sono molti altri requisiti da rispettare: per esempio la capacità di proteggere il contenuto dalla luce (a meno che non si tratti di confezioni trasparenti) e quella di proteggere dalla migrazione di grasso e di umidità.

Gli imballaggi di questo settore devono poter essere aperti ed eventualmente richiusi con facilità; la stessa facilità è richiesta anche per il loro utilizzo e per il loro smaltimento. Ovviamente, è opportuno che essi assicurino alle derrate una protezione sanitaria idonea; devono, quindi, fungere da barriera rispetto all’ingresso della sporcizia, e in particolare dei microbi, e riuscire a resistere agli eventuali attacchi messi in atto dai roditori o dagli insetti.

Insomma, è davvero lunga la lista delle caratteristiche ideali per gli imballaggi dei prodotti alimentari, che devono essere anche economici in proporzione al valore del contenuto e adeguati nel peso, nella forma e nelle dimensioni. Il confezionamento, per altro, può avere diversi scopi, dal contenimento alla conservazione. Si pensi, per esempio, a un prodotto fluido come un budino, o addirittura liquido come il latte. In questo caso l’imballaggio è necessario per fare in modo che la quantità di prodotto che rappresenta l’unità di vendita possa essere contenuta e sostenuta. Lo stesso discorso vale anche quando si ha a che fare con prodotti privi di una struttura rigida, come nel caso di una bistecca, o che sono formati da parti piccole, che vanno tenute insieme, come nel caso dei biscotti. E poi non ci si può dimenticare delle polveri, dalla farina allo zucchero, passando per il caffè.

Oltre al contenimento, un altro aspetto fondamentale della vita di un prodotto alimentare è quello relativo alla conservazione. Non è sbagliato ritenere che il confezionamento sia a tutti gli effetti un metodo di conservazione, il cui scopo è quello di prolungare la vita dei vari prodotti in previsione della loro messa sul mercato. Le tecniche a cui si può fare riferimento a questo scopo sono diverse: la pastorizzazione e la disidratazione, per esempio, ma anche la sterilizzazione, la surgelazione, il congelamento, e così via. Tutti questi procedimenti hanno lo scopo di contrastare l’efficacia dei processi di alterazione. Ciò vuol dire che gli imballaggi agiscono come barriere.

 

Classificazione degli imballaggi: un esempio

Si distingue tra imballaggio primario e imballaggio secondario a seconda che esso sia a diretto contatto con il prodotto o meno. Sono esempi di imballaggi primari le bottiglie di plastica che contengono l’acqua e quelle di vetro che contengono l’olio, ma anche le scatolette di latta che contengono il tonno o i barattoli di vetro che contengono la marmellata. Gli imballaggi secondari, invece, corrispondono a rivestimenti esterni che hanno lo scopo di incrementare la protezione meccanica. Non è detto che essi siano sempre presenti né che siano indispensabili: dipende sempre dalle caratteristiche del prodotto e dallo scopo che ci si propone di raggiungere. A volte, per esempio, gli imballaggi secondari servono solo a garantire un impatto visivo migliore, e quindi a invogliare i clienti all’acquisto, mentre in altri casi contribuiscono a conferire alla movimentazione una forma più adatta.

Infine ci sono gli imballaggi terziari, che hanno a che fare semplicemente con il trasporto: è il caso delle pedane, dei grandi cartoni, delle casse in legno, e così via. Per il trasporto di prodotti in polvere o liquidi ci si serve delle cisterne, che sono al tempo stesso imballaggi primari e imballaggi terziari.

Non ci sono più scuse: per aiutare gli altri abbiamo centinaia di alternative

Le nostre vite oggi sembrano piene di attività, di eventi, di impegni. Quando poi ci fermiamo, ci accorgiamo che non stiamo facendo abbastanza. Non tanto per noi, ma per le persone che ci circondano e per chi ha davvero bisogno.

È da una situazione di questo tipo che può nascere il bisogno di fare volontariato, per mettere a disposizione di tutti gli altri che ne hanno bisogno le proprie forze, le proprie competenze e il proprio tempo.

Chi non lo ha mai fatto magari lo guarda con una certa diffidenza, mentre chi lo fa da tempo è sempre pronto a giurare che si tratta di qualcosa che può davvero cambiare la vita.

Se hai pensato di fare volontariato, continua a leggere, perché parleremo della nostra esperienza e del perché consigliamo di provarlo davvero a tutti.

Il volontariato aiuta, soprattutto chi ne ha bisogno

Non importa quale associazione sceglierai per il volontariato, se si tratterà di assistenza agli anziani, ai tossicodipendenti, a chi ha bisogni di diverso tipo.

Fare volontariato aiuta soprattutto chi ne ha più bisogno, chi non può permettersi di pagare per determinati servizi e chi, spesso, senza quell’aiuto volontario sarebbe destinato a soccombere.

Chi sceglie il volontariato scegliere di schierarsi, senza esitazioni, dalla parte degli ultimi, senza guardare in faccia chi chiede aiuto, ma semplicemente tendendogli la mano.

No, non è solo per chi ha una fede religiosa forte

Soprattutto in alcune zone del nostro Paese siamo abituati ad associare volontariato ed associazionismo alla curia e alla chiesa. Le cose, oggi, non stanno assolutamente così.

Ci sono decine di migliaia di associazioni di volontari che non sono organizzate dalla chiesa o da questo o quel credo e che comunque offrono servizi e aiuto senza alcun tipo di inferiorità rispetto al volontariato forse più storico.

Oggi inoltre ci sono anche fondazioni private che gestiscono importanti progetti di assistenza e aiuto e che hanno aperto le porte anche ai volontari.

Associazioni che si occupano dei bambini in ospedale e delle loro famiglie o che forniscono altro tipo di aiuto a chi ne ha bisogno.

Hai solo l’imbarazzo della scelta per cominciare a far del bene.

Il lavoro, per fare bene a te stesso, non deve per forza essere retribuito

Quella del volontariato è una grandissima occasione anche per separarsi, almeno in parte, da quel legame tra denaro e lavoro, tra stipendio e fatica, che talvolta ci ottunde i sensi e ci rende così aridi da non voler fare nessuna fatica senza un immediato tornaconto economico.

Il ritorno per quello che facciamo sarà l’enorme soddisfazione di aver davvero avuto impatto sul mondo e sulle persone che lo abitano, di aver aiutato chi ne ha bisogno e non poteva rivolgersi altrove, di aver cambiato per sempre la vita delle persone che abbiamo incrociato.

Il volontariato è flessibile

Ricordati inoltre che nessuno ti obbligherà, come se si trattasse di un lavoro, a donare una certa quantità del tuo tempo.

Potrai operare come preferisci, offrendo la tua disponibilità soltanto per quanto ti è possibile.

Nessun obbligo, soltanto quel senso di responsabilità che chi comincia a far volontariato finisce sempre per sentire.

La responsabilità di aiutare il prossimo.

Buste da lettera: Perchè sono importanti?

Sia per invii personali che professionali, sul sito troverai tantissimi tipi di buste da lettera di carta. La comunicazione per corrispondenza è fondamentale per ogni attività commerciale, studio professionale o ufficio. All’ordine del giorno, infatti, oltre alle e-mail, è indispensabile comunicare con i propri interlocutori, siano essi clienti, fornitori o altri professionisti, tramite lettere o documenti cartacei. Non tutte le comunicazioni inviate ai propri interlocutori possono essere realizzate con carta e penna, in parte perché questa soluzione non è sempre quella più elegante e, d’altro canto, perché non permette di realizzare in tempi brevi dei volumi di corrispondenza di una certa consistenza: ecco perché è molto importante sfruttare tutto il potenziale della tecnologia per queste mansioni.

Anche se viviamo in un era in cui il supporto cartaceo è stato surclassato dal mondo del digitale, tuttavia le buste da lettera sono ancora un valido strumento di marketing e forse a maggior ragione dal momento che c’è chi preferisce invece di spedire per posta ordinare le buste di mandare una email.  Talvolta le buste devono essere colorate, per distinguersi meglio dalla corrispondenza di tutti i giorni. Al contempo, con una busta da lettera colorata, si trasmette al destinatario la particolare preziosità del contenuto. Se hai bisogno di spedire lettere, cartoline pubblicitarie, volantini, brochure e documenti in generale puoi selezionare le buste a sacco presenti in tante misure diverse.

Queste buste hanno un ruolo fondamentale per catturare l’attenzione del tuo destinatario perché rappresentano il primo elemento visibile quando riceve le tue comunicazioni fatte di lettere, documenti, promozioni o brochure. Grazie alla selezione dei migliori brand di set di carta da lettere e di buste da lettera colorate da stampare, sarà possibile inviare inviti agli uffici stampa o, perché no, lettere intestate ai propri amici senza per forza dover utilizzare un anonimo foglio bianco.

Vuoi salvaguardare la tua azienda in caso di un incendio ? Forma almeno una persona del tuo team con il corso antincendio

Le statistiche riferiscono di come la prima causa di incendio all’interno dei luoghi di lavoro sia da imputare all’errore umano. Gli incendi rappresentano uno degli eventi più preoccupanti per l’incolumità delle persone e la salvaguardia dei beni materiali e dell’ambiente, spesso sono causati da errori umani. Il datore di lavoro all’interno della sua azienda deve formare una squadra addetta alle emergenze. Per questo motivo risulta necessaria una corretta formazione degli addetti antincendio in modo tale da poter prevenire l’insorgenza di un incendio. Il datore di lavoro ha l’obbligo di designare gli addetti alle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio e al primo soccorso, in considerazione della natura e della tipologia dell’azienda, affinché le squadre di gestione delle emergenze siano costituite da un numero adeguato e sufficiente di addetti.

Dopo la modifica dell’art. 20 del D.Lgs. 151/2015 introdotta dalla Circolare n. 1 dell’11 gennaio 2018 il datore di lavoro può svolgere il ruolo di addetto antincendio anche se l’azienda ha più di 5 dipendenti. Una persona adeguatamente formata con un adeguato corso antincendio avrà il compito di prevenire gli incendi, monitorare le misure di emergenza e reagire ad un possibile principio di incendio. Il numero di dipendenti che andranno a formare la squadra antincendio sarà in funzione di quanto riportato nel Documento di Valutazione dei Rischi (che dovrà indicare anche il nominativo dei soggetti designati) e dell’eventuale Piano di Emergenza.

Buona parte della formazione antincendio punta ad analizzare e sviscerare le dinamiche di un evento siffatto, e le risoluzioni da adottare in caso di necessità: a questo fine il corso di formazione antincendio presenta in primis il triangolo del fuoco, simbolo visivo che rappresenta il processo della combustione, coi suoi tre elementi costituenti. Al di fuori della situazione di emergenza, gli addetti antincendio hanno la responsabilità di verificare lo stato delle attrezzature di pronto intervento in dotazione alla struttura di appartenenza, assicurandosi del loro funzionamento e richiedendo la sostituzione dei mezzi scaduti o rovinati o non funzionanti.

Cucina Toscana a Milano: provala da Casa Tua Osteria

La cucina toscana Milano, tipica espressione della sana e appetitosa dieta mediterranea, è famosa ed apprezzata in tutto il mondo, perché i suoi piatti sono ricchi di ingredienti naturali, genuini. Provala da Casa Tua Osteria! Come quasi tutte le cucine tradizionali italiane anche la cucina toscana è caratterizzata da preparazioni semplici, con ingredienti di facile reperibilità e di origine contadina. Tra le ricette più famose: la pappa al pomodoro e la ribollita, realizzate entrambe con il pane sciocco (impastato senza sale) citato persino da Dante nella Divina Commedia.

Gli ingredienti della cucina toscana  sono genuini e accuratamente selezionati proprio da David e dai componenti della sua famiglia, che visitano personalmente le aziende del territorio, le realtà regionali più antiche e virtuose, per scoprire i prodotti più buoni, possibilmente realizzati seguendo le antiche lavorazioni. Anche le stesse paste asciutte non sono nella tradizione anche se, con l’arrivo del pomodoro e del vento che spirava da Napoli, ben presto anche la pomarola ha conquistato Firenze e le sue ville.

Il piatto simbolo della cucina toscana è l’acquacotta, piatto unico fatto di niente (di qui l’ironia del nome); si prepara con acqua, sale, pane, un filo d’olio, insalate di stagione, uova o funghi e una manciata di pecorino. Non può mancare il pecorino toscano fresco o stagionato, formaggio fatto con latte di pecora da abbinare a miele, marmellate, pere e noci, da mangiare fuso, sui crostini caldi o grattato sulla pasta, parte integrante di alcune ricette come i golosi pici cacio e pepe.

Ma la cucina toscana è anche dolce, con una saporita alternanza di gusti secchi e morbidi, cantucci e zuccotto, castagnaccio e panforte. Seguendo un percorso geografico lineare che dal confine con la Liguria e l’Emilia Romagna scende fin verso l’entroterra maremmano, è la Lunigiana la prima gustosa fermata. Patria di una cucina toscana saporita ma essenziale, qui primeggiano due tipi di paste a base di acqua e farina, i testaroli e i panigacci.

A chi affidare la manutenzione degli ascensori a Milano?

La manutenzione ascensori è un intervento previsto dalla legge per mantenere in funzione e in sicurezza ogni tipo di impianto ascensore. Infatti, secondo l’articolo 15 del DPR 162/99 viene stabilito l’obbligo secondo cui il proprietario di un ascensore deve affidare la manutenzione ascensori ad un tecnico munito di certificato di abilitazione o ad una ditta specializzata. Di conseguenza, è quindi vietato mantenere in esercizio un ascensore se non se ne è stata affidata la manutenzione ascensori Milano ad uno dei soggetti abilitati individuati dalla legge.

Durante la manutenzione ascensori verranno verificati principalmente:

  • lo stato di conservazione dell’impianto;
  • il funzionamento dei sistemi di sicurezza;
  • l’aggiornamento normativo con cadenza biennale.

Inoltre, i tecnici si occuperanno di controllare anche gli elementi che rappresentano le parti direttamente responsabili della sicurezza dell’ascensore, quali:

 

– le funi;

– i sistemi paracadute;

– gli allarmi;

– le serrature;

– le porte;

– l’allineamento al piano.

In caso di necessità verranno effettuate anche tarature, lubrificazioni e regolazioni. Inoltre, è possibile richiedere che l’ascensore venga dotato del servizio di teleassistenza che, in caso di guasto o malfunzionamento, permette di avere costantemente accesso a una serie di dati di diagnostica e telemetria, molto importanti per effettuare una manutenzione predittiva tramite i dati statistici, e per segnalare in tempo reale un possibile guasto o disservizio.

Ascensori Vezzoli, grazie alla sua esperienza pluridecennale, può offrirvi un servizio, non solo garantendo tutte le peculiarità richieste dalle relative leggi, ma anche con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Inoltre, l’azienda è pronta a prendersi carico interamente di tutti i lavori e di fornire la massima professionalità in ogni intervento, garantendo una particolare attenzione a tutte le disposizioni in materia di sicurezza e salute dei lavoratori, come previsto dalle leggi in vigore, con una continua formazione del personale tramite corsi di primo soccorso e antincendio.

Il noleggio delle fotocopiatrici: in cosa consiste il servizio?

Per ogni ufficio poter avere la strumentazione adatta per stampare e fotocopiare è fondamentale. Spesso, però, scegliere il prodotto è giusto complicato tra le numerose offerte, poi c’è la manutenzione, bisogna pensare ai toner… Insomma, può diventare complicato. Ma ecco che arriva la soluzione semplice e conveniente: il noleggio fotocopiatrici Milano.

 

Come funziona il servizio di noleggio fotocopiatrici a Milano?

Il cliente non acquista il bene strumentale ma lo noleggia per i 24/36/48 mesi a seconda delle esigenze e del valore complessivo delle attrezzature. Di solito la formula del noleggio fotocopiatrici Milano più utilizzata, è quella di 36 mesi, che è il tempo migliore per garantire che la macchina non venga superata da modelli più avanzati. La locazione consente l’adeguamento delle apparecchiature all’evoluzione tecnologica ed allo sviluppo dimensionale dell’azienda. Con il servizio di noleggio stampanti si avranno a disposizione degli esperti del settore, che saranno in grado di consigliare la macchina più adatta all’esigenze lavorative. Si avrà sempre la possibilità di entrare in possesso di stampanti di ultima generazione e di usufruire dei migliori prodotti caratterizzati da una tecnologia all’avanguardia, dimenticandoti dei problemi dovuti all’obsolescenza del bene, senza neanche doversi far carico della rottamazione. I costi del noleggio delle stampanti sono racchiusi in canoni mensile, interamente deducibili ai fini fiscali. Assolutamente a prezzi contenuti, queste quote comprendono l’assistenza e la manutenzione del prodotto, e i toner, di cui sarà l’azienda stessa del noleggio ad occuparsi dei ricambi e dello smaltimento.

 

A chi rivolgersi per usufruire del servizio di noleggio fotocopiatrici a Milano?

Rivolgiti a Giustacchini Printing. Nata dalla Ingros Carta, che dal 1813 si occupa di distribuzione diretta di forniture e servizi per l’ufficio, con lo scopo di poter offrire ad ogni cliente una consulenza a 360 gradi nel mondo degli accessori e delle tecnologie per l’ufficio, offre ai propri clienti una vasta gamma di soluzioni e di proposte innovative tra cui potrete scegliere anche la fotocopiatrice Xerox.

MacBook Air: conviene acquistarlo usato?

Il Macbook air usato non è assolutamente sinonimo di inaffidabilità. A molti farà storcere il naso, ma in reltà, si tratta di prodotti molto validi. Ci permettono di risparmiare un bel po’ di soldini, portandoci a casa un ottimo dispositivo come tutti gli altri. Il Macbook air usato è un notebook lanciato da Apple diversi anni fa ed aggiornato a metà dell’anno scorso, per far fronte alle nuove sfida nel campo dei notebook professionali.  Con Smart Generation è possibile acquistare Macbook air usato e dispositivi iOS senza mettere a dura prova il portafogli.

Per consultare la disponibilità di iPhone, iPad, Macbook air usato garantiti è disponibile la sezione dedicata sul sito web: oltre all’usato qui si trovano anche prodotti ricondizionati, fine serie ed ex-demo tutti proposti con sensibile risparmio rispetto al prezzo originale, tutti forniti con garanzia fino a 12 mesi. Scegliendo un Macbook air usato riesci a risparmiare fino all’80% rispetto all’acquisto del nuovo, garantendoti comunque l’affidabilità di un prodotto Apple, ma senza sacrificare fondi che potrai destinare ad altri progetti!

Non manca il nuovo display Retina (in questo caso da 15 pollici) True Tone, in grado di raggiungere i 500 nits di luminosità e supportare la gamma colore P3. La Apple frequentemente mette il Macbook air usato nella categoria apposita, ma questi vanno letteralmente a ruba proprio perché hanno dei prezzi molto accattivanti, è difficile trovare una vasta scelta di prodotti da acquistare a prezzi bassissimi, ma in questi giorni la scelta è piuttosto vasta, quindi se non l’hai ancora fatto, va a dare una occhiata, potrebbe essere il tuo giorno ideale per comprare il tuo primo mac o un secondo prodotto Apple ad un prezzo davvero conveniente!

Il vantaggio principale di un Macbook air usato è che può sfruttare l’ecosistema software dell’azienda di Cupertino. Ogni funzionalità viene sviluppata attorno a questo ecosistema e quindi funziona sempre in maniera ottimale, sin dal primo avvio, senza che siano necessarie lunghe e fastidiose fasi di configurazione.

Mangiare romano a Milano: vai da Giulio Pane Ojo

La trattoria romana a  Milano Giulio Pane Ojo è un locale furbissimo e gradevole, condito in spiccia salsa romana, per ordire una trama bonaria e amichevole. La cucina romana piace a Milano.  Alla trattoria romana Milano, anche se sei milanese, puoi vivere un’esperienza romana unica, catapultato nel cuore della città eterna, come se mangiassi seduto in una locanda delle vie di Trastevere, all’ombra del Cupolone. Cucina tipica romana, umbra e toscana: una vera e propria trattoria romana Milano dove è possibile non solo degustare specialità tipiche, ma anche acquistare i prodotti alimentari testati.

In un’atmosfera intima e confortevole, all’interno della trattoria romana Giulio Pane Ojo si può spaziare tra proposte culinarie che vanno dal dolce al salato partendo dalla colazione, al pranzo, fino alla merenda, all’aperitivo, alla cena. La cucina ripropone la semplicità dei piatti creati nel settecento sul territorio toscano. I sapori semplici dei piatti, preparati con sapiente maestria, sono legati ad una storia territoriale fatta di miseria e povertà. Lo stretto legame con la terra che genera i suo ingredienti la rende particolarmente genuina, equilibrata e schietta.

Un ambiente accogliente, familiare e intimo. Una trattoria romana a Milano per stare in compagnia, divertirsi, rilassarsi e assaporare i piatti della nostra tradizione regionale. La base delle nostre ricette è il nostro orto che ci permette di realizzare piatti di qualità fortemente legati al territorio. L’arredo della trattoria romana  è accuratissimo, cioè, ma simula la rustica sostanza di una bottega trasteverina.

E di bottega si tratta davvero, visto che sono in vendita al minuto prodotti alimentari (salumi, formaggi, vini). Dalla cantina, referenze di tutta Italia, con presenza controcorrente di alcune regioni spesso trascurate (Lazio, Marche, Abruzzo…). La sensazione qui è quella di sentirsi nel salotto di casa, sprofondati su una comoda poltrona della nonna a ritemprare il corpo e lo spirito. Se avete avuto una mattinata difficile a lavoro e sentite il bisogno di concedervi qualche coccola questo è il posto giusto!

L’assistenza degli elettrodomestici a Saronno: dove rivolgersi?

Hai bisogno di un aiuto professionale per riparare il tuo elettrodomestico? Ti manca un “pezzo” per restituirgli nuova vita, ma non riesci a trovarlo da nessuna parte? Vuoi acquistare un nuovo elettrodomestico? Sei nel posto giusto! Il centro assistenza elettrodomestici Saronno dispone inoltre di un ampio laboratorio, dove vengono effettuate le riparazioni che richiedono tempi più lunghi. In ogni riparazione eseguita, il centro assistenza elettrodomestici Saronno utilizza solo ricambi e accessori originali e garantiti. L’assistenza elettrodomestici Saronno garantisce competenza ed esperienza data da una attività decennale, dove possibile ripristino rapido del guasto sul vostro elettrodomestico con interventi a domicilio (entro 3 ore circa dalla chiamata) o al massimo nelle 24 ore. Sette giorni su sette 24h.

Ampia disponibilità, cortesia e competenza costituiscono i pilastri fondamentali su cui l’assistenza elettrodomestici Saronno ha negli anni costruito il proprio profilo aziendale, ponendosi come obiettivo primario la piena soddisfazione del cliente. La ditta, esperta nelle riparazioni in sede ma pronta a raggiungervi anche a domicilio, mette a vostra disposizione un personale specializzato e in grado di intervenire sugli elettrodomestici. Oggi riferimento per numerosi clienti soddisfatti, la ditta si distingue per garantirvi onestà, competenza e rapidità d’intervento e vi offre interventi coperti da garanzia.

Il laboratorio della ditta è dotato delle migliori attrezzature del settore e si avvale di un personale tecnico aggiornato con continui corsi di formazione. L’utilizzo di accessori e ricambi originali assicura la perfetta riparazione della lavatrice, le massime prestazioni e un ciclo di vita più lungo nel tempo. Grazie alla grande esperienza maturata nel settore, il centro assistenza elettrodomestici Saronno è in grado di riparare diversi apparecchi di tutte le marche in tempi brevi, a prezzi modici. Contattando il servizio apposito di assistenza elettrodomestici Saronno, il cliente può essere sicuro di ottenere un intervento a regola d’arte, capace di ripristinare al meglio la funzionalità dell’elettrodomestico attraverso l’utilizzo esclusivo di ricambi originali.